In quest’ultimo anno abbiamo assistito a radicali cambiamenti sul lavoro a causa dell’emergenza sanitaria: moltissime aziende hanno scelto di lavorare in modalità smart working e, nonostante negli ultimi mesi si sia assistito ad una ripresa graduale dell’operatività in presenza negli uffici, molte realtà intendono fermamente proseguire questa esperienza anche dopo la fine della pandemia – che tutti ci auguriamo che arrivi il prima possibile.
Per un numero rilevante di aziende, questa modalità di home office si è rivelata una sorta di paracadute: molte spese sono state tagliate, mentre il livello di produttività quasi mai è diminuito – ed in certi casi è anche sensibilmente aumentato -.


La nostra piattaforma di videoconferenza SkyMeeting Live si è rivelata uno strumento insostituibile di lavoro: siamo molto orgogliosi di aver permesso a milioni di persone, in questo anno molto complicato, di continuare a lavorare in modalità smart working offrendo la possibilità di organizzare riunioni in videoconferenza, di sostituire validamente la didattica in presenza con la formazione a distanza in aula virtuale, di organizzare corsi di formazione e training in ambito professionale, di raggiungere le comunità di cittadini in diretta streaming su Facebook e YouTube in occasione di consigli comunali, persino di celebrare a distanza funzioni religiose e raggiungere i fedeli nelle proprie case. Abbiamo dato il nostro contributo a garantire una forma di socialità alternativa che si è rivelata, in numerosi casi, molto efficace e produttiva.


Con le dovute eccezioni, resta il fatto che lo smart working rappresenta il futuro – almeno per una significativa parte del mercato a livello globale. Giganti come Facebook e Google hanno colto al volo questa opportunità, adottando rapidamente la modalità di lavoro a distanza: la maggior parte
dei loro dipendenti sta lavorando da remoto dalla scorsa primavera e non tornerà al lavoro in presenza prima dell’estate 2021.
Tuttavia, per molte persone lavorare da casa non è stato sempre così facile come sembra. Chi era già abituato al lavoro a distanza (liberi professionisti, freelance, ecc.) non ha subìto grandi cambiamenti; per contro, le persone che lavoravano tradizionalmente in ufficio, hanno faticato molto di più ad abituarsi alla nuova realtà.


Alcuni utili consigli per lavorare – bene – da remoto


Scegli una valida strumentazione di lavoro: per prima cosa, dovrai dotarti di una valida attrezzatura di base; un computer ed una efficiente connessione internet, una stampante, un paio di cuffie e una webcam. Investire su componenti di buona qualità offre maggiori garanzie e previene potenziali rischi di dovuti a problemi di natura tecnica.


Utilizza unità di back up esterno: è senz’altro utile e raccomandabile anche dotarsi di un’unità di backup esterna (è bene avere sempre una copia dei dati più importanti archiviata all’esterno del proprio computer) – ti consigliamo di effettuare una copia di backup regolarmente e comunque
almeno una volta alla settimana, per scongiurare i rischi di perdita di dati.


Utilizza app per organizzare il tuo lavoro: scegli delle app che ti possano aiutare non solo per organizzare il tuo lavoro ma anche la tua vita quotidiana. Esistono un’infinità di app per ottimizzare il tuo tempo, per gestire i progetti a cui lavori e per tenerti costantemente in contatto con colleghi, clienti e fornitori. Lavorare da casa può diventare estremamente stressante se non ci si organizza correttamente e se si corre il rischio di essere distratti frequentemente (soprattutto se in famiglia ci sono bambini….) installare un’app di time management può aiutare i lavoratori ad essere più efficienti, più organizzati e meno stressati!


Scegli l’angolo migliore della casa in cui lavorare senza interferenze: cerca di ricavarti uno spazio in cui riesci ad essere più rilassato e più produttivo. Quello spazio non dovrà necessariamente essere uno studio: durante la pandemia le persone hanno lavorato in cucina, in camera da letto, in giardino e persino sul balcone. Un notebook e una wi-fi ti permettono di spostarti liberamente e scegliere la postazione ideale per lavorare.
Elimina ogni elemento di distrazione: ad esempio, imposta in silenzioso il tuo cellulare e dedica le ore della tua giornata lavorativa solo al tuo lavoro.


Abituati a programmare giorno per giorno e minuziosamente i tuoi obiettivi: in questo modo avrai ben chiare le cose da fare e potrai dare loro la priorità necessaria. Non dimenticare di fare spesso brevi pause: ti aiuterà a ridurre lo stress e migliorare la tua produttività.


Comunica costantemente con i colleghi: condividere gli aspetti lavorativi con il tuo team ti aiuta ad ottimizzare il tempo. Programmare i tuoi obiettivi giornalieri in una To Do List ti permette di individuare esattamente i punti da condividere e discutere con i colleghi per un eventuale supporto oppure per ricevere un parere esterno.


Gestisci la corrispondenza nel modo giusto: nel corso della giornata riceverai sicuramente un numero impressionante di email, alcune più importanti, altre meno… la cosa più sbagliata che non dovresti fare è rispondere alle email man mano che arrivano, perché sono motivo di continua distrazione che si rifletterà sulla tua produttività. Dedica 15/20 minuti un paio di volte nel corso della giornata per gestire le tua posta; la consapevolezza di dedicare un tempo limitato per rispondere ci rende più efficienti.


Sfrutta il tempo libero per ricaricarti: mantieniti fisicamente in forma facendo jogging, passeggiate, andando in bicicletta o dedicando tempo ai propri affetti, leggere, cucinare… sono tutte attività che ti aiuteranno a scaricare lo stress, a rigenerarti e ad affrontare il lavoro con più energia.
Dedicati al tuo hobby preferito.,stacca la spina e dimentica per un pò gli impegni lavorativi: ti scoprirai più produttivo nello smart working ma anche quando tornerai ufficio!


Puoi provare gratis per 14 giorni SkyMeeting senza scaricare né installare nulla sul tuo computer.
Per attivare ora il tuo free trial, clicca qui, —> https://www.skymeeting.net/free-trial

Carolina Sanguinetti

Autore Carolina Sanguinetti

Più post da Carolina Sanguinetti

Lascia un commento