Dopo diversi anni di crescita del settore – che hanno visto una costante diminuzione dei costi e un aumento della qualità e dell’affidabilità – quali sono le più interessanti tendenze di mercato che stanno orientando l’offerta  dei servizi di videoconferenza? Vediamone una breve sintesi.
Multicanalità/Multimedialità
Sempre più spesso le sessioni di videoconferenza richiedono l’utilizzo di diverse modalità di comunicazione, che vanno ad arricchire l’interazione basata su audio e video. L’utilizzo di chat, testi condivisi, animazioni, filmati, lavagne interattive e sondaggi sono diventati parte integrante di meeting e webinar.
Qualità video HD
La facoltà di vedersi attraverso la webcam, a lungo considerata un plus eventualmente sacrificabile in caso di problemi di connettività, sta finalmente diventando un fattore strategico di comunicazione, non solo laddove la videoconferenza è utilizzata specificamente per la parte video, come nel caso della telemedicina, ma anche negli ambiti più legati al marketing dove si è andata consolidando la percezione che un video di qualità è fondamentale per veicolare una immagine aziendale di qualità.
Cloud
I vincoli imposti dagli apparati hardware stanno diventando sempre più difficili da giustificare mentre la flessibilità e l’interoperabilità sono oggi sempre più comuni in tutti i settori delle tecnologie basate sul web. La possibilità di avviare meeting da qualunque postazione verso qualunque altra postazione, senza mantenere una infrastruttura dedicata e senza necessità di installare, collegare, configurare alcunché, sta diventando una richiesta standard da parte di ogni tipologia di utente.
Utilizzo in mobilità
L’utilizzo in mobilità è una delle principale sfide del settore, per i problemi di interoperabilità e sicurezza, ma anche uno degli ambiti più promettenti. Nonostante le difficoltà, è facile prevedere che questa tendenza si rafforzi e diventi uno standard per qualsiasi fornitore di servizi di comunicazione integrata.
Indipendenza dalla piattaforma
Un altro fattore di flessibilità che libera l’utente dai vincoli delle tecnologie è rappresentato dal livello di indipendenza rispetto a qualsiasi specifica piattaforma tecnologica. Utenti di ogni tipo di computer, sistema operativo, browser, dispositivo mobile, tipologia di connettività chiedono di poter essere interconnessi con assoluta semplicità e in piena libertà.

Antonio Sanguinetti

Autore Antonio Sanguinetti

Più post da Antonio Sanguinetti

Lascia un commento