Per alcuni eventi online potrebbe essere particolarmente indicato incaricare uno o più co-conduttori da affiancare al relatore principale, oppure nominare un assistente alla regia che supporta il conduttore dell’evento svolgendo attività dietro alle quinte.

La contemporanea presenza di più relatori può contribuire a dare maggiore rilevanza all’evento; vediamo insieme qualche suggerimento per organizzare al meglio un webinar con più relatori.

Conduci un test preliminare

Prima di cimentarsi nella conduzione di un webinar è estremamente importante esercitarsi: impostare i layout della sessione, controllare i contenuti e prendere confidenza tra relatori.

Imposta i permessi del co-conduttore

Ai co-conduttori possono essere delegati specifiche funzioni e ruoli, ad esempio la possibilità di avviare una sessione di screen sharing (condivisione dello schermo), moderare i partecipanti se necessario, condividere i contenuti come slide e video di YouTube, oltre alla gestione della propria webcam e del proprio microfono.
Tuttavia lo speaker dispone di determinate funzioni che il co-conduttore non può svolgere: quest’ultimo in genere ha il ruolo di partecipante con l’abilitazione al broadcast e alle presentazioni… un ruolo intermedio fra lo speaker e il semplice partecipante.

Seleziona con cura i conduttori

I partecipanti presteranno molta attenzione all’intesa tra i relatori. Se negli incontri in presenza può capitare di parlarsi uno sopra l’altro, negli incontri online questo accade con maggiore frequenza; è quindi buona norma definire delle regole e seguire una scaletta predefinita. Un programma e approvato eviterà eventuali sovrapposizioni e favorirà la collaborazione fra i relatori.

Identifica il regista della sessione

Al co-conduttore tipicamente viene affidato il compito di occuparsi del “back stage” di un evento online. In questo caso, il conduttore assumerà il ruolo di speaker (non sarà necessario apparire in audio e video durante l’evento) e si dedicherà alla gestione dell’evento live: sposterà i partecipanti all’interno della meeting room principale, attiverà il broadcast ed i permessi alle presentazioni ai relatori, potrà lanciare video YouTube, condividere file, scorrere le presentazioni e utilizzare gli strumenti della lavagna. Con SkyMeeting Live questo speaker potrà anche registrare la sessione, rispondere alle domande tramite il pannello della chat o del Q&A, lanciare sondaggi, creare breakout rooms e modificare il ruolo dei partecipanti: tutto senza mai apparire in diretta live!

Carolina Sanguinetti

Autore Carolina Sanguinetti

Più post da Carolina Sanguinetti

Lascia un commento